CONSULTAZIONE REFERENDARIA DEL 4 Dicembre 2016: ISTRUZIONI PER L'ELETTORE RESIDENTE ALL'ESTERO

Termini e modalità di esercizio dell’OPZIONE degli elettori residenti all’estero per esercitare il diritto di voto in Italia.

Per il referendum popolare del 4 Dicembre, com’è noto, trovano applicazione le modalità di voto per corrispondenza di cui alla legge 27 dicembre 2001, n. 459 ed al relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, e successive modificazioni. Viene fatta comunque salva la possibilità per gli elettori residenti all’estero di venire a votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione da esercitare entro il 10° giorno successivo dall’indizione del referendum, ossia ENTRO IL 8 OTTOBRE 2016 (con possibilità di revoca entro lo stesso termine), che dovrà pervenire all’ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore mediante consegna a mano, o per invio postale o telematica, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità del sottoscrittore, sempre entro il suddetto termine. Nella sezione allegati, è disponibile il modulo predisposto dal Ministero degli affari esteri per presentare la domanda di opzione. Si ricorda che l’opzione è valida per un’unica consultazione, per cui le eventuali opzioni esercitate in occasioni di precedenti consultazioni politiche o referendarie non sono più valide.

- Modulo
- Avviso Aire
- Avviso per Temporanei all'Estero
- Modulo

Mail per invio Modulo:
 elettorale@comune.aliterme.me.it